CARLA E GINO

(Vegoich, Sotgiu, Gatti)

QUESTA E’ UNA STORIA D’AMORE

UNA STORIA CHE SI RACCONTA

NELLE SERATE D’INVERNO PRESSO IL CAMINO

LEI SI CHIAMAVA CARLA, LUI GINO

E DA MOLTO TEMPO VIVEVANO FELICI ASSIEME

MA UN GIORNO GINO PER INSEGUIRE IL SOGNO DI GRANDEZZA

PARTI’ E LASCIO’ CARLA SOLA

IL TEMPO PASSAVA, PASSAVA, PASSAVA

PER IL DOLORE IL SUO CORPO SFIORI’

E UN GIORNO LEI SI AMMALO’

SENTENDO GLI ANGELI CANTARE NEL CIEL

ELLA MI DISSE COSI’:

CARO AMICO IO PARTO

PER ANDAR TRA LE STELLE NEL CIELO

TI PREGO, DI’ AL MIO GINO

CHE LASSU’ IO LO ASPETTERO’

QUANDO LUI SEPPE COME ELLA MORI’

LACRIME AMARE VERSO’

CARO RICORDO IL VOLTO DI LEI

GUARDANDO IL CIELO PREGO’

CARLA, CARLA, QUANDO ANDAI

NON SAPEVO, NON SAPEVO DI FARTI MORIRE

PREGO IL SIGNORE CHE MI FACCIA RAGGIUNGERE LEI

MOLTO TEMPO E’ PASSATO DA ALLORA

MA ANCORA OGGI NELLE CALDE NOTTI D’ESTATE

SI PUO’ UDIRE UN CANTO

UN CANTO D’AMORE

SE PROVATE A CHIEDERE VI RISPONDERANNO

CHE E’ IL CANTO D’AMORE DI CARLA E GINO