UN DIADEMA DI CILIEGIE

(Bertola)  

CIELO BLU DEL MIO PAESE

QUATTRO CASE E NIENTE PIU’

QUATTRO GATTI AL SOLE LASSU’

FIORI ROSSI DOVE STAI TU

ERO IL FABBRO DEL VILLAGGIO

ERI LA PIU' BELLA TU

IO PIEGAVO IL FERRO MA

PIEGHI IL CUORE TU

BALLAVAMO NELLA VIGNA

CON LA LUNA E IL FALO’

ED I VECCHI A RICORDAR

L’ORA CHE PASSO’

UN DIADEMA DI CILIEGIE

MISI SUI CAPELLI TUOI

MISI SUI CAPELLI L’UNICO GIOIELLO CHE

POSSO DARE A TE

MA UN TRENO PASSA UN TRENO VA

GRANDE CITTA’  SEI SOLA LA

MA AMORE UN VERO GIOIELLO AVRAI

MI ASPETTERAI

POI LA TUA MANO SI SPEGNE LAGGIU’

BIANCA FARFALLA CHE NON VOLA PIU’

CHE NON VOLA PIU’

LA CATENA DI MONTAGGIO

LEGA TUTTI I GIORNI MIEI

LA CATENA CHE CI LEGO’

NO NON SI SPEZZERA’

NO NON SI SPEZZERA’

M’HANNO SCRITTO DAL PAESE

DICONO CHE LI NON VA

DICONO RAGAZZO TORNA PRESTO

TORNA SENNO   FIGLIO  PIANGERAI

CIELO BLU DEL MIO PAESE

OGGI IO RITORNO A TE

I CILIEGI SONO LASSU’

NELLA TERRA TU

MA UN ANGELO TI SVEGLIERA’

UN ANGELO TI SVEGLIERA’

E IL CIELO TI PORTERA’

UN DIADEMA DI CILIEGIE

E PER SEMPRE TUO SARA’