NEVE DI NEW YORK

(Bardotti-lusini-farina)

BIANCO GRATTACIELO

GRANDE ALBERO DI GELO SU NEW YORK

SEMBRA IL PAESAGGIO DEL VECCHIO VILLAGGIO

MA E’ NEW YORK

MA NON E’ UN SOGNO

TORNA LA NATURA NEVE DI PAURA

SU NEW YORK

MUOIONO  LE LUCI NON SENTI PIU' VOCI

QUI A NEW YORK

STRETTE IN UN PUGNO

E TI SENTI SOLO

SEMPRE SOLO A NEW YORK

TUTTO IL CIELO ORMAI

LUCI ROSSE AVRAI

FINCHE’ LETTERE VEDRAI

DA QUI  LONTANO

LA TUA TERRA E’ RITORNATA A TE

CON LA RABBIA CHETI  STA CHIAMANDO

SOLO SOLO SOLO NON SEI PIU'

GHIACCIO NEL MOTORE

GHIACCIO  E GELO DENTRO IL CUORE

DI NEW YORK

STA FINENDO IL SOGNO STA FINENDO IL REGNO

DI NEW YORK

QUESTO E’ L’ASSEGNO

E TI SENTI  SOLO SEMPRE SOLO

A NEW YORK

TUTTO IL CIELO ORMAI

LUCI ROSSE  AVRAI

FINCHE’ LETTERE VEDRAI

DA QUI LONTANO

LA TUA TERRA E’ RITORNATA A TE

CON LA RABBIA CHE TI STA CHIAMANDO

SOLO SOLO SOLO

NON SEI PIU'

E’ TORNATO IL SOLE

SEMPRE PALLIDO E CRUDELE

DI NEW YORK

LUCE DI PUGNALE SULLE PARALLELE

DI NEW YORK

NON E PIU’ UN SOGNO