UNA MUSICA

(Limiti-Migliacci-Bongiorno-Seymandi)

PUOI CREDERMI

IO PENSO A TE COME A UNA MUSICA

PAZZA BIZZARRA DOLCE  INUTILE

A VOLTE TRASCINANTE A VOLTE NON PIU’

E A TRATTI TU

SEMBRA CHE NON SUONI  PIU'

POI MENTRE STO DI QUI O DI LA

POCA IMPORTANZA HA

TI TROVO IN TESTA ALL’IMPROVVISO E POI

NELL’ONDA DI UN CONCERTO SCRITTO MAI

CHE TORNA QUI E TU MI ASSALI COSI’

TU SEI UNA MUSICA

CHE DIREI HO CANTATO GIA

NON RICORDO PIU’

SE IERI DOVE E PERCHE’

MA SO OGNI NOTA DI TE

PUOI  CREDERMI

A VOLTE HO ANCHE PENSATO CHE

TU ERI ANDATA PERSA ED ERI ORMAI

CAMBIATA DA NON RICONOSCERTI PIU’

E INVECE TU

RITORNI SEMPRE LO SAI

TU SEI UNA MUSICA

CHE DIREI HO CANTATO GIA’

NON RICORDO PIU’

SE IERI DOVE E PERCHE’

MA SO OGNI COSA DI TE