AMARSI UN PO’

(Minellono –farina)

MENO MALE

CHE NASCOSTO SOTTO IL GRIGIO DI CITTA’

C’E QUALCUNO CHE SI CERCA E CHE SI TROVERA’

E CHE SI TROVERA’

MENO MALE

CHE IL DESTINO NON VA IN FERIE QUASI MAI

E CHE L’ORA IL GIORNO IL POSTO

LUI NON LI SBAGLIA MAI

MENO MALE

CHE C’E’ ANCORA CHI HA LE IDEE COME LE MIE

E CHE QUANDO SI INNAMORA CI SCRIVE LE POESIE

MENO MALE CHE MI SVEGLIO

E CHI VEDO VEDO TE

E CHE IL PRIMO TUO  BUONGIORNO

PROFUMA DI CAFFE’

AMARSI UN PO’ E’ UNA DOLCE MALATTIA

LA PIU’ BELLA CHE CI SIA

QUANDO VIENE NON TI VA’ PIU’ VIA

AMARSI UN PO’

NONOSTANTE UN MONDO CHE

NON SA NEANCHE CHE CI SEI

E CHE STAI CON ME

MENO MALE

CHE L’AMORE NON DIPENDE DALL’ETA’

E CHE IN FONDO E’ UN TIPO STRANO

CHE FRETTA NON NE HA

MENO MALE CHE FA FREDDO

COSI’ CI STRINGIAMO UN PO'

OGGI FUORI IL TEMPO E’ BRUTTO

QUI DENTRO INVECE NO

AMARSI UN PO’ E’ UNA STRANA MALATTIA

LA PIU ' BELLA CHE CI SIA

QUANDO VIENE NON TI VA PIU’ VIA

AMARSI UN PO’

E’ UNA DOLCE MALATTIA CHE  TI PRENDE

E CHE TI FA VOLARE VIA

MENO MALE CHE SI PIANGE

ANCHE DI FELICITA

E CHE OGNI TEMPORALE SI SFOGA E SE NE VA

CHE CI SONO LE STAGIONI CONTRO LA MONOTONIA

E CHE AGLI INNAMORATI

L’AZZURRO  DA  ALLEGRIA